Convivere per la prima volta: le cose che devi sapere

Convivere per la prima volta le cose che devi sapere

Andare a convivere, ormai, è un passo che è stato normalizzato: che sia prima del matrimonio, o perché è una cosa che si vuole fare, non è più un “tabù” come poteva esserlo una volta. Ma si tratta comunque di un passo importante, che non deve essere sottovalutato: è un cambiamento che ti segna, e se non fatto nel modo giusto o con le giuste motivazioni, può rivelarsi un insuccesso.

Come per tutte le nuove esperienze servirebbe un manuale, qualcuno che ti guidi, che ti insegni, che ti dica cosa è giusto e cosa no. Ma come tutte le esperienze più belle, secondo me, è giusto che tu le viva nel modo che ritieni più giusto!

Oggi voglio raccontarti tutte le cose che devi sapere – e che avrei voluto sapere – prima di andare a convivere. Pronta?

Prima di tutto: parlate dei soldi

Ognuno vive i propri soldi e risparmi come crede. Ma se volete andare a convivere parlatene subito! Credimi, è importante capire come vorrete dividere le spese, quale budget avete per l’affitto o il mutuo, quali le spese per le attività extra. Non deve diventare un argomento difficile, ma parlarne prima vi aiuterà a capire cosa volete e come volete gestire l’argomento economico che, spesso, nel rapporto di coppia può generare litigi. E prima di fare il grande passo fatevi due conti calcolando quanto costerà la vostra vita insieme! Per esperienza noi siamo stati fin da subito trasparenti rispetto ai nostri soldi e non abbiamo mai discusso rispetto a questo tema: c’è un dialogo aperto e sincero legato alle nostre entrate e uscite e come gestirle, tanto che nella maggior parte dei casi siamo perfettamente allineati, sia rispetto alle piccole che alle grandi spese. Talmente aperto che stiamo pensando di investire una parte dei nostri soldi per andare in pensione anticipata, e riusciamo a farlo con tranquillità perché il tema economico non è mai stato un tabù e abbiamo sempre fatto un budget di coppia che considerasse anche i risparmi.

Avere paura? Normalissimo!

La convivenza spaventa, è normale. 2 anni fa andavo a convivere, nel pieno di una pandemia, con uno stipendio basso (ma veramente basso) e un secondo lavoro che mi avrebbe dato qualche entrata in più. Avevo paura? Sì, del giudizio degli altri, che non ce l’avrei fatta, che forse aveva ragione quell’amica che mi diceva “è troppo presto, hai solo 25 anni”. Ma avevo anche paura di tagliare il cordone con la mia famiglia, nonostante vivessi lontana da anni, perché andare a convivere significava anche “me ne creo una nuova, di famiglia”. Avevo il timore di lasciare una vita che mi piaceva, ma avevo anche tanto coraggio e oggi, ci ha premiati quello.

Ho imparato che il dialogo sincero, onesto e aperto anche rispetto a queste paure è il primo passo per una convivenza sana: parlate delle vostre paure, delle insicurezze, condividete i successi!

Il rapporto cambia

La complicità e l’intesa che potete avere, cambierà con la convivenza: stare insieme 24 ore al giorno, 7 giorni su 7, potrebbe generare dei litigi inutili, veloci, per le mutande sporche lasciate a terra. O perché avete due idee diverse di cosa fare nel weekend. O per la spazzatura non buttata.
Il mio consiglio è: ritagliati uno spazio tuo, una cosa che ti appassioni e che ti dia la libertà di respirare, da sola. Non è un atto di egoismo, ma di amor proprio, che vi farà bene! Non dovete fare tutto insieme, anzi, dare libero sfogo alle proprie passioni vi permetterà di crescere singolarmente e in coppia.

Ci si conosce meglio, anche se mai abbastanza

Durante la convivenza si approfondisce tantissimo l’altra persona: impari davvero le piccole cose, a conoscere quel tic fastidioso o lo sguardo accigliato. Ma non è mai abbastanza, ed è questo il bello! Continuare a scoprirsi e a conoscersi ogni giorno di più, scoprendo nuovi lati anche di se stessi.

Mettiti in ascolto

Ascolta il tuo partner e ascolta te stessa, senza critica e senza giudizio. Ti farà crescere e permetterà al vostro rapporto di avere delle radici sempre più solide e forti, capendovi.

Hai consigli o domande? Scrivile tra i commenti, sarò felicissima di risponderti!

E se ogni tanto volete fare qualcosa di diverso e divertente, scopri questi giochi da fare in due!

Lascia un commento