Come fare la lista della spesa per risparmiare

Mi sono spesso chiesta come fare la lista della spesa settimanale e risparmiare facendo una spesa intelligente senza rinunciare ad una corretta alimentazione. Esistono, in realtà, diversi metodi per risparmiare sulla spesa e il mio preferito è fare la lista della spesa… ragionata. Ma non settimana in settimana! 

Mi sono abituata a fare la spesa per 14 giorni, andando al supermercato solo 2 volte al mese…e risparmiando anche sulla benzina e sul consumo della macchina.

Niente male, eh? Ecco come fare la lista della spesa per risparmiare al supermercato e mettere da parte qualche soldo in più.

Questo tipo di spesa è pensato per una coppia di 2 persone, che non segue particolari stili di vita/diete. Se voi avete altre necessità vi consiglio di andare comunque a fare la spesa una volta a settimana!

Come fare la spesa al supermercato per spendere poco?

Premessa: noi siamo in due e compriamo il pane fresco in panetteria una volta a settimana. Lavoriamo da casa, quindi dobbiamo tenere conto di ogni singolo pasto e dei vari extra, come, ad esempio, gli aperitivi con gli amici. Tutto quello che compriamo lo consumiamo, così da fare una spesa in modo economico e senza sprechi. Ecco come ci organizziamo!

1. Cosa abbiamo già in casa?

Il primo passaggio fondamentale è quello di controllare cosa si ha già in casa: fai un check della dispensa, dai un’occhiata alle scadenze e controlla che in fondo al frigo non sia rimasto nulla. In genere faccio questo passaggio una volta al mese o più, perché ci siamo abituati a non accumulare spesa e cibo in casa, ma a comprare il necessario di volta in volta, anche se con qualche eccezione.

Gli unici prodotti di cui facciamo scorta quando sono molto scontati sono quelli non immediatamente deperibili, quindi: carta igienica, spazzolini, dentifrici, pasta, riso, sughi in barattolo (non quelli freschi), biscotti, birra/bibite per le occasioni speciali, legumi in barattolo, marmellata, prodotti per la pulizia della casa, sapone, shampoo e balsamo. Con un’attenzione, però! Se ne abbiamo già una scorta in casa non ricompriamo più quel prodotto se non quando sta per finire la scorta…no all’accumulo seriale.

Segnati, invece, quali sono i prodotti che stai terminando: hai le ultime due bustine di the o sei a corto di zucchero? Queste saranno proprio le prime voci della tua lista!

2. Prepara il tuo menu

Il secondo step per fare la lista della spesa in modo intelligente è preparare una bozza di menu. Strutturo il menu di giorno in giorno, pasto dopo pasto. A fine lista metto la voce “Extra” che comprende tutte le merende e il cibo più sfizioso, da assumere una volta ogni tanto.
Noi sappiamo che ad ogni pranzo mangiamo pasta, pasta fresca o riso, mentre per la cena ci orientiamo verso le proteine, quindi legumi, pesce, carne, uova e formaggi. Ti suggerisco di includere nel menu piatti che puoi preparare con la spesa che hai già in casa, così da smaltire il cibo comprato in precedenza e poi quello nuovo. Riporto qui sotto un esempio del nostro menu di mezza settimana, così da vedere in modo pratico il metodo:

Lunedì. Colazione: pane, latte, burro, marmellata, caffè, biscotti. Pranzo: pasta al pesto con patate e fagiolini. Cena: pollo al limone e broccoli.

Martedì. Colazione: pancake, latte, caffè, marmellata, mirtilli. Pranzo: tortellini in brodo. Cena: salmone alla piastra e cime di rapa.

Mercoledì. Colazione: pane, latte, burro, marmellata, caffè, biscotti. Pranzo: risotto allo scoglio. Cena: zuppa di legumi, zucchine, carote, patate.

Extra. Merende: mele, banane, kiwi, yogurt. Sfiziosità: cioccolata fondente, patatine per l’aperitivo.

Il menu non deve essere per forza seguito in modo certosino, ma si tratta di una traccia che, te l’assicuro, ti salverà quando tornerai a casa dopo il lavoro e penserai “Cosa preparo per cena?”. Facile no, l’hai già pianificato! Inoltre, è l’ideale per avere tutto sotto controllo anche quando si tratta degli ingredienti. Io amo fare i pancake fatti in casa, ma se non pianifico di farli mi dimentico al 100% di prendere tutti gli ingredienti!

3. Scrivi la lista della spesa

A questo punto, considerando gli alimenti che hai già in casa, sei pronta per scrivere la tua lista. Continuiamo con l’esempio che ti ho fatto sopra? Ecco come sarebbe la mia lista degli ingredienti che mi servono! Te la riporto in forma di tabella, ma tu puoi anche scriverla sul telefono o prepararla a mano.

INGREDIENTEQ.tàNOTE
Pane al latte2 pagnotte 
Latte2 litriIn casa ho ancora 2 litri
Burro1 panetto da 125 gr 
Marmellata0Ne ho 3 barattoli a casa
Caffè0Ne ho 4 confezioni a casa
Biscotti1 pacco integrali 
Pasta0Ne ho 4 pacchi a casa
Patate1 kg 
Fagiolini1 manciata 
Limoni1 retina 
Pollo1 confezione di fettinee 
Broccoli1 po’ 
Cime di rapa1 po’ 
Lievito0L’ho già a casa
Farina0Ne ho un 1kg a casa
Mirtilli1 confezione 
Salmone2 pezzi 
Riso0Ce l’ho a casa
Preparato allo scoglio0Ce l’ho a casa
Legumi essiccati0Ce l’ho a casa
Zucchine3 
Carote4 
Pesto fresco1 confezione 
Tortellini1 confezione 
Mele4 
Banane4 
Yogurt2 
Kiwi2 
Cioccolata fondente1 
Aggiungere qui tutto ciò che manca a casa  

4. Fare la spesa

Da quando ho scoperto la spesa online non ne faccio più a meno, per una serie di motivi. Prima di tutto, quando vado al supermercato, tendo a comprare più del necessario per gola o perché vedo un particolare sconto. Ogni tanto ci sta, ma limitare gli acquisti d’impulso fa bene al portafogli! In secondo luogo molti supermercati offrono scontistiche ad hoc per le spese online! Ma c’è anche un punto tre: online riesco a confrontare con più facilità sconti, offerte e prezzi. Raramente acquisto prodotti a prezzo pieno quando faccio la spesa online e il risultato è che spesso, a fronte di una spesa di 180 euro con tutto a prezzo pieno, ne spendo 120 perché compro in offerta e approfitto degli sconti online.

Se sei più brava di me e riesci a non farti trarre in inganno puoi tranquillamente andare al supermercato con la tua lista e fare compere, ma prova a fare la spesa online e vedrai che non te ne stancherai!

Personalmente faccio la spesa all’Emisfero e vado a ritirarla in negozio grazie al servizio Drive-In, però ci sono tante catene che la spediscono anche a casa. Ogni tanto, se so che avrò una cena con amici o se voglio avere qualche scorta da portare se sono invitata a casa di altri, faccio scorta di alcune chicche in alcuni ecommerce alimentari.

Ho fatto una ricerca di quelli che sono gli sconti online delle principali catene di supermercati, così che possa aiutarti a risparmiare ancora di più:

Carrefour: sconti per spesa online con ritiro nel punto vendita
Emisfero: tutte le offerte di mese in mese, che trovi evidenziate in pagina
Conad: cliccando qui raggiungerai una pagina in cui inserire la tua città, per gli sconti della zona
Coop: tutte le offerte
Esselunga: sconti per spesa a domicilio
Famila: sconti per la spesa online

Ecco, invece, degli ecommerce online per prodotti specifici, che offrono sconti interessanti:

Tannico, vini e spumanti in sconto, il link a cui verrai reindirizzata ti porterà direttamente nella pagina degli sconti
Colvin, piante e fiori (hanno sempre mille sconti, anche se ti iscrivi alla Newsletter)
Lorenzo Vinci, prodotti alimentari in sconto, in genere di alta qualità e artigianali, perfetti come regalo
Foodscovery, sconti su gastronomia e alimenti selezionati

Questi sono i miei preferiti, ma ce ne sono davvero tanti altri!

Come fare la spesa online in modo intelligente

Usa i filtri. Hai già la tua lista e sai già cosa dovrai comprare, ma con i filtri il risparmio è assicurato. Smanetta un po’ il sito del tuo supermercato e un volta che ne avrai compreso il funzionamento filtrare per sconti, promozioni o dal prezzo più basso al più alto sarà un gioco da ragazzi!
Inoltre, assicurati che in quel periodo non ci siano offerte attive (l’Emisfero, ad esempio, ha degli sconti di 10 euro su 110 euro di spesa o altre offerte simili, solo ed esclusivamente online) e inserisci i codici sconto prima di procedere con l’acquisto.

Se hai suggerimenti o consigli per ottimizzare la spesa e risparmiare ancora di più commenta l’articolo, non vedo l’ora di leggere la tua!

Spero che l’articolo ti sia utile. Se ti è piaciuto potrebbe interessarti anche:

Lascia un commento